Home
Home






News:
Events
 
Lista in fase di completamento...
 
Parcheggio Fiera aperto
per tutte le partite!
(3 Euro)

L´HC Bolzano risponde alle critiche dell´Appiano

  31.08.2010 - 17:03
 

In relazione all´articolo pubblicato dall´HC Appiano sul proprio sito internet il 29 agosto 2010, riguardante la rinuncia della stessa società al ruolo di farm team dell´HC Bolzano, la dirigenza del capoluogo vorrebbe chiarire alcuni passaggi fondamentali della questione, i quali non trovano spazio nel comunicato emesso dal presidente Reinhard Zublasing.

L´HC Bolzano, nel corso di questa estate, ha incontrato in due circostanze distinte la dirigenza dell´HC Appiano. Durante la prima riunione sono state chiarite le posizioni di tre giovani biancorossi, Unterkofler, Virzi e Peiti, i quali sarebbero stati inseriti nella rosa della formazione di Serie A2, con i gialloblu che si impegnavano a mettere a disposizione del Bolzano, sia per gli allenamenti che per gli incontri di campionato, Fabris, Röggl, Waldner, Ebner, nonchè per ogni allenamento dei biancorossi uno dei due portieri a disposizione, vale a dire Demetz e Pichler. In merito alla questione legata ai portieri è stata fissata anche una somma per coprire le spese di entrambi e il presidente dell´Appiano ha insistito perchè Pichler diventasse il secondo portiere del Bolzano, con Demetz che poteva coprire tale ruolo in situazioni straordinarie per la squadra di Serie A.

Nel corso della secondo incontro la situazione è rimasta pressochè immutata. A distanza di settimane le parti si sono trovate un´altra volta e, in tale circostanza, vi è stato anche un confronto tra lo staff tecnico delle due squadre per chiarire meglio le esigenze di entrambi. Considerando la rosa risicata, il rischio di infortuni e la difficoltà da parte di alcuni giocatori di coprire un doppio impegno in Serie A e in Serie A2, il Bolzano ha comunicato la scelta di acquistare un decimo attaccante (Anton Bernard). Per quanto concerne, invece, la questione legata ai portieri non si è riusciti ad arrivare ad una soluzione, visto che non vi era la certezza che in caso di infortunio di Matt Zaba, sia in stagione regolare che nel corso dei play off, fosse automatico l´innesto di Demetz nella formazione biancorossa. Proprio in tale circostanza, il Bolzano ha reso nota, al presidente Zublasing, la possibilità dell´ingaggio di Günther Hell, la cui eventuale positiva conclusione gli sarebbe stata comunicata entro pochi giorni.

Valutata attentamente la situazione, la dirigenza del capoluogo ha deciso ufficialmente di mettere sotto contratto Günther Hell, valutando alcuni punti fondamentali: il fatto che il giocatore, bolzanino doc, conoscesse a perfezione l´ambiente, le capacità indiscutibili del portiere che possono mantenere alta l´attenzione di Matt Zaba, e la sua possibilità di sostituire senza problemi il collega, anche nei play off, senza così costringere Demetz a disputare, nell´ipotesi peggiore, sei gare in una stessa settimana. Oltre a questo, assieme all´allenatore Adolf Insam è stata preferita la soluzione che prevedeva di avere un estremo difensore in più, visto che rappresenta un rischio sportivo non indifferente affrontare un´intera stagione con tre portieri per due squadre.

Una volta informato dei fatti, il presidente Zublasing ha comunicato al Bolzano che il consiglio direttivo giallo-blu aveva deciso di sciogliere la collaborazione tra le due società. In questo preciso momento, l´HC Bolzano ha compreso come l´Appiano abbia sottoscritto il rapporto di farmteam unicamente per questioni di convenienza economica, in quanto, se le cose fossero rimaste come abbozzato in principio, la dirigenza biancorossa si sarebbe accollata parte delle spese di due portieri che aveva a disposizione a mezzo servizio, nonchè si sarebbe trovata a far giocare per l´Appiano dei suoi tesserati, come Demetz, Unterkofler, Virzi e Peiti, a titolo totalemente gratuito.

Oltre al danno, comunque, è arrivata anche la beffa, visto che l´Appiano, per ripicca, ha cancellato le ore di allenamento che il Bolzano aveva programmato nel suo impianto sino al 10 ottobre, visto che, nel periodo dal 5 settembre al 10 ottobre, il Palaonda sarà inutilizzabile per l´hockey su ghiaccio.

 

Pagina precedente
 
 
 
Top© 2010 HC Interspar Bolzano Bozen Foxes | P.IVA: IT 01660880210 | Stampa | Colofone | Home